Il tuo notiziario on line della Valle d'Aosta

Aostaoggi.tv Sondaggi Lettere Toolbar iPhone - Android Pubblicità e contatti RSS
 


Tariffe, Codacons avverte: da gennaio 2014 rincari a pioggia
Aumenti in tutti i settori, dai servizi postali al caffè a snack e bibite dei distributori automatici
27/12/2013     
 

AOSTA. Rischio rincari a pioggia a partire dal prossimo 1 gennaio. Gli aumenti colpiranno i servizi postali, i trasporti locali, i rifiuti e persino caffè, snack e bibite dei distributori automatici, mettendo a segno un colpo durissimo per le tasche delle famiglie italiane, già stremate da due anni di rincari tariffari in tutti i settori.

"I nuovi aumenti che scatteranno il prossimo anno eleggeranno i cittadini italiani a "più tartassati d'Europa - spiega il Codacons -. Tra il 2012 e il 2013 le tariffe locali e nazionali hanno già registrato incrementi più alti della media Ue, con i trasporti, cresciuti del 5,3%, l'acqua potabile +6,7% e i rifiuti +4,7%. Ma sono cresciuti anche i prezzi dei taxi (+5,2%), la telefonia (+9,9%), i pedaggi autostradali (+4,1%), e le tariffe postali (+10,1%). Un discorso a parte - prosegue l'associazione - meritano le tariffe di luce e gas. Se da un lato nel settore energetico nell'ultimo periodo si sono registrate riduzioni delle tariffe, dall'altro gli italiani continuano a pagare per l'energia più che nel resto d'Europa. Solo nel 2012, infatti, le famiglie italiane hanno visto crescere la loro bolletta elettrica dell'11,2% contro una media europea del 6,6%, mentre per il gas l'incremento è stato del 10,6%, contro una il 10,3% del resto d'Europa".

E contro il via libera dell'Agcom all'aumento di lettere e raccomandate, il Codacons annuncia un ricorso al Tar del Lazio. "Con questo provvedimento si rischia di far pagare agli utenti l'ingresso di Poste Italiane in Alitalia, e quindi il salvataggio della compagnia aerea, esattamente come temevamo – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Qualsiasi rincaro delle tariffe postali è ingiustificato e, come tale, sarà impugnato dal Codacons al Tar".



Clara Rossi

 
 
 

 
 

 

WEBITALYNEWS
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
Direttore responsabile Franco Rossi Marcelli
Direttore editoriale Marco Camilli
Iscrizione R.O.C. n° 16223 del 25 Ottobre 2007