Aosta, accessi limitati e niente bottiglie in vetro per il concerto di Capodanno in piazza

L'accesso a piazza Chanoux regolamentato e presidiato dalle forze dell'ordine per il concerto di L'Orage e Philippe Milleret

concerto-capodannoAOSTA. Numero di spettatori limitato, divieto di far esplodere "botti" e fuochi d'artificio, niente contenitori in vetro: anche il Capodanno in piazza di Aosta si adegua alle disposizioni di tutta Italia sulla sicurezza delle manifestazioni pubbliche.

L'addio al 2017 e il benvenuto al 2018 saranno accompagnati da L'Orage e Philippe Milleret con la sua band nel tradizionale concerto di piazza Chanoux per la sera di Capodanno. Dopo i tragici fatti avvenuti a Torino la sera della finale di Champions League, anche l'Amministrazione del capoluogo valdostano ha dovuto adottare dei provvedimenti per limitare l'accesso alla piazza e impedire comportamenti potenzialmente pericolosi.

Al concerto potranno assistere 4.800 persone, che è il numero di spettatori indicativo fissato dalle autorità «salvo diverse disposizioni dell'ultima ora», informa il Comune. L'accesso pedonale in entrata e in uscita dalla piazza sarà regolamentato: si potrà entrare dalle ore 21 esclusivamente passando da piazza San Francesco, via Porta Pretoria, via del Collegio e via De Tillier e uscire soltanto da via Xavier de Maistre, via Ribitel, avenue Conseil des Commis e via Hôtel des Etats. I percorsi saranno transennati e presidiati da addetti alla sicurezza e forze dell'ordine.

Dalle ore 21 del 31 dicembre alle ore 3 del primo dell'anno vigerà il divieto di distribuzione e di vendita da asporto di contenitori in vetro all'interno del perimetro del centro. Non sarà nemmeno consentito arrivare in piazza con lattine o bottiglie in vetro portate da casa o acquistate altrove.

Il 31 dicembre e il 1° gennaio sarà anche vietato far esplodere botti, lanciare razzi, sparare con armi da fuoco e accendere fuochi d'artificio specialmente in piazza Chanoux e San Francesco e nel resto del centro storico.

 

Clara Rossi

Altre news dai Comuni

Pubblicità
Pubblicità