Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Spacciavano nel centro storico: arrestati due giovani di Aosta

 

Indagini dei Carabinieri: dosi di hashish cedute anche a minori. Denunciato un terzo ragazzo

AOSTA. Nuova operazione contro lo spaccio di droga nel capoluogo valdostano. Dopo quella che ha portato all'arresto di quattro persone nei giorni scorsi da parte della Squadra mobile, questa volta sono i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile ad aver eseguito tre ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti aostani. Si tratta di Antonino Alamia, 30 anni, condotto in carcere a Brissogne, di Andrea Avril di 26 anni, ai domiciliari, e di un giovane di 24 anni, K.F., sottoposto all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Le misure cautelari sono scattate al termine di indagini su fatti avvenuti tra settembre 2016 e marzo di quest'anno. Secondo gli investigatori i tre pusher avevano "come base di spaccio le vie del centro cittadino e il domicilio di uno degli arrestati" e "cedevano modiche quantità di hashish a 50 soggetti acquirenti, tra cui minori, tutti residenti in valle che saranno segnalati all’autorità prefettizia". Tra i compratori anche un ventinovenne aostano, E.F., già denunciato a marzo proprio per spaccio.

Grazie alle perquisizioni domiciliari, condotte insieme ai cani antidroga dell'unità cinofila di Volpiano, sono stati sequestrati circa 640 grammi di hashish e 20 di marijuana, un bilancino di precisione e 7.100 Euro in contanti ritenuti i proventi dell'attività di spaccio.

 

Marco Camilli

Pubblicità
Pubblicità