Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Aosta, tre negozi del centro "ostaggio" della burocrazia

 

Un tratto di via transennato blocca l'accesso alle attività commerciali. Una commerciante: "non sappiamo quando potremo riaprire"

Via-detilliertransennex530a

AOSTA. Nel centro storico di Aosta tre attività commerciali sono "ostaggio" della burocrazia. Siamo in via de Tillier, ai piedi di uno dei pochi palazzi ancora non ristrutturati. Domenica scorsa - riferisce una delle commercianti - a causa del vento che soffiava nel pomeriggio una finestra ha sbattuto contro la facciata dell'edificio facendo cadere dei calcinacci e, pare, alcuni pezzi di vetro.

Via-detillierpalazzox300Gli agenti della polizia locale hanno transennato il tratto di via tra i civici 16 e 22 per assicurare l'incolumità dei passanti e da da due giorni le transenne sono ferme lì, in attesa probabilmente del verbale dei vigili del fuoco, e bloccano l'accesso ad una panetteria e due negozi di abbigliamento.

La sicurezza delle persone deve essere la priorità, tuttavia i commercianti lamentano l'assenza totale di comunicazioni. «Staremo chiuso tutto oggi - dice la commerciante -, ma non sappiamo ancora nulla sul quando potremo riaprire. Nessuno è passato per darci delle informazioni».

La perdita di incassi, che potrebbe essere limitata eliminando certe lungaggini burocratiche, va ad appesantire così una situazione difficile per il commercio nel centro storico a causa della crisi.

 

Marco Camilli

Pubblicità
Pubblicità