Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Uragano Irma, due valdostane a Miami: autostrada intasate e supermercati presi d'assalto

 

Raggiunte dall'Ansa VdA mentre cercano di spostarsi a Nord

uragano_palme

AOSTA. Ci sono anche due giovani valdostane nella zona di Miami fare i conti con l'uragano Irma che ha spazzato i Caraibi e raggiunto la Florida. «Le autostrade sono intasate, tutti scappano a nord, verso il Texas o verso la Georgia. Ci sono molte auto ferme ai bordi della carreggiata perché manca la benzina, anche in autostrada», hanno raccontato all'Ansa VdA Margot Charbonnier e Elena Marcoz.

Anche le due giovani stanno cercando di allontanarsi dall'area del violento uragano. «Eravamo a Surfside, a poca distanza da Miami Beach, e ieri ci hanno detto che il condominio dove eravamo alloggiate doveva essere evacuato - hanno spiegato -. Ci siamo subito dirette all'aeroporto, ma non c'erano voli. Così abbiamo noleggiato un'auto. I supermercati sono presi d'assalto, non è facile trovare acqua e altri beni di prima necessità. Abbiamo fatto rifornimento e siamo partite verso nord».

Il viaggio è stato «difficile», con code infinite, pioggia a dirotto e difficoltà a reperire carburante. Ora, hanno riferito sempre all'Ansa VdA, sono dirette verso Orlando. «Adesso il tempo è bello - spiegano -, è una situazione strana, sembra la classica calma prima della tempesta. Noi abbiamo trovato un volo per domani ma speriamo che l'aeroporto di Orlando non venga chiuso, altrimenti dovremo proseguire verso il Texas e cercare un altro modo per fare rientro in Italia».

 

redazione

Pubblicità
Pubblicità