Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Partecipate, la Regione vende le quote in Air Vallée e in altre due società

 

Approvata una ricognizione su tutte le partecipazioni per razionalizzare i costi

AOSTA. L'Amministrazione regionale si appresta a vendere le quote detenute in Air Vallée Spa ed in altre due società partecipate. La decisione è stata presa durante la riunione di ieri della giunta con l'approvazione di una proposta, da inviare al Consiglio Valle, per una ricognizione su tutte le partecipazioni detenute al 23 settembre dello scorso anno.

La Regione vuole vendere in particolare le quote di Air Vallée Spa (pari allo 0,11%), di Regional Airport Spa (sempre lo 0,11%) e di Sit Vallée (25%) perché ritenute società "non indispensabili al funzionamento dell'ente".

Per altre ventotto partecipazioni non sono previste misure. In questo elenco rientrano la Coup Srl (Complesso ospedaliero Umberto Parini) e la Nuv Srl (Nuova università valdostana): per queste due società c'è comunque l'intenzione di verificare la possibilità di razionalizzare ipotizzando una fusione se non la creazione di una newco o, ancora, il loro "assorbimento" in Regione.

Tra le altre partecipate, una nota dolente arriva da VdA Structure che è 100% pubblica e registra perdite alte e ammortamenti pesanti. L'idea è di intervenire con un piano per il contenimento dei costi e con la presentazione entro fine anno di un piano industriale triennale.

 

E.G.

Pubblicità
Pubblicità