Pensioni, Coldiretti Valle d'Aosta: deroga anche per i lavori agricoli

 

«Il lavoro nei campi ha tutte le caratteristiche per rientrare tra le attività usuranti»

AOSTA. La Coldiretti Valle d'Aosta chiede l'aggiunta dei coltivatori diretti nella lista dei lavoratori che svolgono masioni usuranti ai fini pensionistici, accanto agli operai agricoli. «Il lavoro nei campi - spiega - ha tutte le caratteristiche per rientrare tra le attività usuranti da esentare dall'adeguamento automatico dell'età pensionabile all'aspettativa di vita».

Per Coldiretti «l'estensione alla categoria degli operai agricoli dell'ipotesi di anticipo pensionistico da riconoscere quali soggetti che svolgono lavori usuranti, non può che trovare l'appoggio dell'intero sistema agricolo ma deve naturalmente ricomprendere i lavoratori autonomi agricoli, ovvero i coltivatori diretti, che svolgono i medesimi lavori».

 

redazione

Pubblicità
Pubblicità