Mezzo milione di visitatori nei castelli e nei siti archeologici della Valle d'Aosta

teatro-romano

Nel 2017 incremento del 17% rispetto all'anno precedente

AOSTA. Oltre mezzo milione di persone hanno visitato i castelli e i siti archeologici della Valle d'Aosta nel corso del 2017. Rispetto all'anno precedente, il numero di visitatori è aumentato del 17,29 per cento.

I due dati provengono dall'assessorato regionale dell'istruzione e cultura che ha analizzato gli ingressi ai siti di interesse storico della nostra regione. Confrontando i dati dello scorso anno con quelli del 2016 risulta in particolare un incremento del 23,63% dei visitatori del castel Savoia di Gressoney, del 16,12% del castello Sarriod de La Tour e dell'11,46% del castello di Issogne. Quasi ottantamila gli ingressi al Teatro romano, escluso il periodo dei mercatini di Natale; dati positivi anche per il Museo archeologico regionale (+45,37% di ingressi) e per il Pont d'Ael ad Aymavilles (+28,79%).

I dati positivi si riflettono anche sugli incassi, pur tenendo conto del fatto che i dati sono in parte influenzati dall'introduzione delle nuove tariffe da luglio 2016. L'incasso è stato di quasi 1,5 milioni di euro, 425mila euro in più rispetto a due anni fa (pari al +28,97%).

 

Clara Rossi

Altre news di attualità

Pubblicità