Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Vaccini: 130 famiglie altoatesine chiedono 'asilo' all'Austria

 

"Carneficina chimica ai danni dei nostri figli"

ROMA. Più di 130 famiglie altoatesine sarebbero intenzionate a chiedere "asilo" in Austria per non dover vaccinare i figli. «I genitori hanno già scritto al presidente italiano Mattarella, a quello austriaco Van der Bellen, come anche al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite di Ginevra», ha detto all'Ansa l'attivista no vax Reinhold Holzer.

Holzer (al quale la Cassazione aveva revocato la patria potestà proprio per non aver vaccinato i bambini) considera i vaccini «una carneficina chimica ai danni dei nostri figli».

«Gli altoatesini - ha anche detto Holzer - sono particolarmente sensibili ai temi della salute e dell'ambiente, perciò da noi il numero di bambini non vaccinati è particolarmente alto».

 

Clara Rossi

Pubblicità
Pubblicità