Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Rissa durante la Veillà, condannati due esponenti di Casapound

 

Assoluzione piena per un terzo imputato

AOSTA. Due condanne sono state inflitte dal giudice del Tribunale di Aosta per una rissa durante la veillà della Fiera di Sant'Orso dello scorso anno che fece finire al pronto soccorso un maghrebino di 24 anni e un valdostano di 21. Valerio Aiello, di 25 anni, ed Alessandro Conti, 24, entrambi di Casapound, sono stati condannati a sei mesi di reclusione mentre un terzo imputato, il venticinquenne Erik Saderi, è stato assolto "per non aver commesso il fatto".

I fatti, come detto, risalgono alla Fiera 2016. Secondo l'accusa un gruppo di membri di Casapound, alcuni dei quali non identificati, avrebbero aggredito nel centro di Aosta un ventiquattrenne di origine nordafricana e alcuni amici intervenuti in sua difesa, utilizzando anche delle transenne e dei cavalletti per colpire.

Il processo si è svolto con rito abbreviato. Il giudice ha inoltre disposto la trasmissione degli atti in procura per valutare un'eventuale falsa testimonianza dell'ex referente del movimento, Igor Bosonin.

 

redazione

Pubblicità
Pubblicità