Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Sicurezza stradale, arrivato anche in Valle d'Aosta il drogometro

 

Già una patente ritirata e due persone segnalate per guida sotto l'effetto di stupefacenti

AOSTA. Una patente ritirata e due persone segnalate per guida sotto l'effetto di alcolici e stupefacenti: questo il primissimo bilancio dei controlli effettuati in Valle d'Aosta con il nuovo strumento che rileva l'assunzione di droghe da parte degli utenti della strada. Anche in Valle d'Aosta è infatti appena entrato in servizio il "drogometro", strumento che permette appunto di verificare in tempo reale se la persona soggetta ai controlli abbia assunto della droga prima di mettersi alla guida e che va ad affiancarsi all'etilometro.

La Questura di Aosta spiega come viene usato: funziona con uno "stick" utilizzato per prendere un campione di saliva dalla bocca, che cambierà colorazione in base allo stato dell'esaminato, e che poi, inserito nell'apparecchiatura darà in tempi brevissimi la positività o meno a diverse sostanze quali oppiacei, cocaina, eroina, metanfetamina e benzodiazepina.

Essendo uno strumento "precursore", in caso di positività seguiranno esami successivi, ma al conducente nel frattempo sarà sospesa la patente per 10 giorni, tempo necessario per avere i risultati di laboratorio dello stick e dai quali si evinceranno tipo e quantità di sostanza assunta.

 

M.C.

Pubblicità
Pubblicità