Indagati Pierluigi Marquis e Marco Viérin per i 25mila euro trovati in Regione

 

Concorso in calunnia l'ipotesi della Procura di Aosta. Indagato anche il segretario particolare del presidente - VIDEO

AOSTA. La busta con i 25.000 euro in contanti trovata lo scorso giugno nell'ufficio della presidenza della Regione sarebbe una "polpetta avvelenata" confezionata per danneggiare l'ex presidente della Regione Augusto Rollandin. E dietro a questo intrigo made in VdA ci sarebbero le più alte cariche istituzionali regionali: il presidente della Regione Pierluigi Marquis e l'ex presidente del Consiglio Valle Marico Viérin.

Questa è l'ipotesi su cui sta lavorando la Procura di Aosta che nel registro degli indagati avrebbe iscritto anche il nome del segretario particolare di Marquis, Donatello Trevisan. Vierin-marcogiux300Gli inquirenti stanno indagando per concorso in calunnia.

Il personale della Digos e della Squadra mobile è stato in Regione per acquisire della documentazione e ha perquisito anche le abitazioni degli indagati.

In occasione del ritrovamento dei contanti, alla polizia venne consegnata anche della documentazione tra cui un bancomat in uso a Rollandin.

Marquis si è insediato con il cambio di governo dello scorso 10 marzo e domani in consiglio regionale sarà discussa una mozione di sfiducia nei suoi confronti.

Rispondendo ieri alle domande dei giornalisti dopo l'ultima riunione di giunta (video) Marquis non ha escluso l'ipotesi dimissioni. «E' una delle possibilità previste dalla legge», ha affermato.

 

 

Marco Camilli

 

 

Pubblicità
Pubblicità