Filiale Bccv di Fénis, accusa chiede 3 anni per Perron

Perron-ego

 

16 mesi la richiesta per presidente ed ex presidente dell'istituto di credito valdostano

AOSTA. Tre anni di reclusione per Ego Perron e un anno e quattro mesi per il presiente della Bcc valdostana Marco Linty e per il suo predecessore Martino Cossard. Queste le condanne chieste dal pm Luca Ceccanti nel processo con rito abbreviato che riguarda il trasferimento (poi non concretizzatosi) della filiale di Fénis dell'istituto di credito in locali in affitto di proprietà dell'assessore regionale al Bilancio.

Le accuse sono induzione a dare o promettere utilità.

In precedenza il gup ha negato l'utilizzo di intercettazioni della Dda di Torino con la motivazione che erano state ottenute nell'ambito di un diverso procedimento.

 

redazione

Pubblicità
Pubblicità