Filiale Bcc di Fénis, condannati Perron, Linty e Cossard

 

Tre anni per l'assessore regionale al Bilancio: scatta la legge Severino

AOSTA. Si è concluso con la condanna a tre anni di carcere per Ego Perron ed un anno per l'ex presidente della Bcc valdostana Cossard e l'attuale presidente Linty il processo ad Aosta con rito abbreviato per la filiale dell'istituto di credito di Fénis.

Il procedimento riguarda il trasferimento, non concretizzatosi, della filiale dell'istituto di credito in locali di proprietà dell'assessore al Bilancio. In cambio del contratto di locazione Perron si sarebbe adoperato per favorire la rielezione di Linty nel consiglio di amministrazione della banca.

La condanna per Perron avrà come conseguenza la sospensione dalla carica in consiglio regionale per effetto della legge Severino.

 

redazione

Pubblicità
Pubblicità