Incidente mortale in A5, perizia pronta tra 40 giorni

Dovrà far luce sulle cause dello scontro tra il minibus e il pullman che ha provocato la morte di Federica Banfi

banfi-federicaAOSTA. Tra quaranta giorni al massimo sarà pronta la perizia sull'incidente mortale avvenuto la notte di Capodanno sulla A5 in cui è morta una ragazza di Legnano, Federica Banfi. Il pm Introvigne, a cui è affidata l'indagine sotto l'egida del procuratore capo Paolo Fortuna, ha affidato al geometra Luigi Bracci l'incarico di accertare le cause dello scontro tra il minibus e il pullman su cui viaggiavano la vittima e suoi compagni di oratorio, sette dei quali rimasti feriti.

In particolare c'è il forte sospetto che uno dei due mezzi abbia carambolato a causa della presenza di lastre di ghiaccio sull'asfalto e in questo caso potrebbe essere tirata in causa la società Sav che gestisce quel tratto di autostrada ed eventuali altre persone.

Secondo la prima ricostruzione entrambi gli autisti procedevano a velocità moderata e i test sull'assunzione di alcolici hanno dato esito negativo.

 

M.C.

Altre news di cronaca

Pubblicità
Pubblicità