Finanziamenti al Casinò, a fine giugno l'udienza in Corte dei Conti

Citate 22 persone tra cui gli ex presidenti Rollandin e Marquis, il senatore uscente e assessori passati e attuali

casinoAOSTA. E' stata calendarizzata il 27 giugno l'udienza in Corte dei conti per l'inchiesta su 140 milioni di euro di finanziamenti al Casinò de la Vallée di Saint-Vincent. Il procuratore regionale Roberto Rizzi ha citato in giudizio ventidue persone compresi gli ex presidenti della Regione Augusto Rollandin e Pierluigi Marquis a cui sono contestati, rispettivamente, 17,3 e 4,4 milioni.

Le indagini della procura contabile coinvolgono anche il senatore uscente Albert Lanièce (ricandidato a marzo) per 10 milioni di euro e assessori e consiglieri della passata e dell'attuale maggioranza. Ad Aurelio Marguerettaz è contestato un danno di 17,3 milioni, a Giuseppe Isabellon di 13,3 milioni, ad Ennio Pastoret di 10 milioni. Ancora, ad Antonio Fosson e Mauro Baccega sono contestati 7,3 milioni ciascuno; ad Ego Perron ed Emily Rini 6,2 milioni ciascuno; a Luca Bianchi, Joel Farcoz e Renzo Testolin altri 4,4 milioni ciascuno. Infine sono contestati 3,3 milioni a testa a Stefano Borrello, David Follien, Leonardo La Torre, André Lanièce, Marilena Péaquin e Claudio Restano; 2,8 milioni a Raimondo Donzel e 1,6 milioni a Marco Viérin. La stessa richiesta (1,6 milioni €) è stata avanzata per Peter Bieler, coordinatore dell'assessorato regionale al bilancio.

Dei finanziamenti alla casa da gioco valdostana e dei bilanci della società si sta occupando anche la Procura di Aosta. Otto le persone indagate a vario titolo per truffa e falso in bilancio.

 

redazione

Altre news di cronaca

Pubblicità