Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Picchiato perché scambiato per ladro, assolto presunto aggressore

Il giudice di Aosta lo ha assolto "per non aver commesso il fatto"

AOSTA. Un cittadino albanese di 31 anni è stato assolto "per non aver commesso il fatto" dall'accusa di lesioni personali aggravate. L'uomo era sospettato di essere uno dei due responsabili dell'aggressione ad un giovane di 27 anni avvenuta due anni fa.

Il ventisettenne, un cittadino marocchino di Saint-Marcel, era andato nel garage di un amico per prendere un oggetto, ma è stato scambiato per un ladro ed aggredito alle spalle con pugni e colpi inferti con l'impugnatura di un'ascia da due sconosciuti che sono poi riusciti a scappare. Il giovane ha riportato una frattura ad una gamba, diverse contusioni ed una prognosi di 30 giorni e ai carabinieri ha indicato un'abitazione nel quale pensava si fosse rifugiato uno degli aggressori. I testimoni sentiti durante il processo non hanno però confermato che il 31enne fosse coinvolto nell'aggressione ed il giudice monocratico di Aosta lo ha assolto.

 

M.C.

Pubblicità
Pubblicità

Mobile Link