Annullato il progetto di riqualificazione della statale 26 tra Quart e Aosta

 

Confermata la sentenza del Tar a favore della Black Oils

AOSTA. La messa in sicurezza e riqualificazione della strada statale 26 tra lo svincolo autostradale di Quart e il confine est di Aosta dovrà attendere. Il progetto esecutivo, che prevedeva un investimento di quasi 19 milioni di Euro, è stato infatti bloccato dal Consiglio di Stato a causa del contenzioso su un esproprio a Saint-Christophe.

Tutto nasce dal ricorso al Tar presentato dalla Black Oils Spa contro Anas e Regione per l'esproprio di 7.000 metri quadri di terreno antistante l'Hotel Alp, vicino all'aeroporto Gex, per fare spazio alla sede stradale allargata ed alla rotatoria che dovrebbe sostituire l'attuale incrocio semaforico. Nel 2015, a causa della mancata assoggettazione dell'opera alla Via ed all'assenza della valutazione sul rischio archeologico, il Tar ha dato ragione alla Black Oils e quindi annullato il provvedimento del condirettore generale di Anas di approvazione del progetto esecutivo e di dichiarazione di pubblica utilità dei lavori.

L'Anas si è rivolta al Consiglio di Stato, ma i giudici hanno respinto il ricorso e dunque annullato definitivamente il provvedimento in questione.

 

Clara Rossi

Altre news di cronaca

Pubblicità
Pubblicità