Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Maestri di sci in lutto per la scomparsa di Sergio Ducler

 

Il presidente dell'Avms Cuc: persona intraprendente, mancherà a tutti

AOSTA. "Era una persona molto intraprendente che non riusciva a stare ferma, era sempre in attività, per lui ogni ostacolo andava superato con la forza di volontà e la passione". Con queste parole il presidente dell'Associazione valdostana maestri di sci, Beppe Cuc, ricorda Sergio Ducler, figura storica nel mondo degli sport invernali scomparso lo scorso venerdì all'età di 76 anni.

Diventato maestro di sci nel 1972, Ducler dal 1976 al 2000 ricoprì la carica di direttore della Scuola Sci di Champorcher, che fondò in prima persona prima di aprire una sede succursale al Col de Joux. Nel 1999 inoltre partecipò al corso di direttore Scuole e a quello dedicato ai direttori di pista, entrambi organizzati dalla Regione.

Ducler "amava la sua valle di Champorcher e ha sempre lavorato per lo sviluppo turistico - ricorda il presidente dell'Avms Cuc -. Inoltre negli ultimi anni si era dedicato anche ai suoi nipotini, cercando di trasmettere loro la passione per la discesa, pur essendo più propensi alle attività nordiche. È stato uno dei maestri/direttori più attivi, mancherà a tutti, le più sentite condoglianze alla famiglia".

 

E.G.

Pubblicità
Pubblicità