Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Maltempo: la solidarietà arriva via social network

 

I social come strumento per scambarsi informazioni e fornire aiuto, come nel caso degli "Amici di Ollomont" su Facebook

OLLOMONT. C'è un'altra "macchina" che si è attivata nelle scorse ore, oltre a quella ufficiale del sistema di protezione civile, per aiutare gli abitanti nelle zone della Valle d'Aosta più colpite dall'intensa pioggia di ieri sera. Si tratta della solidarietà tra privati che grazie ai social network sta assumendo una nuova dimensione, più immediata e diretta.

Durante la fase più critica del maltempo i social sono stati strumento perfetto per raccontare in tempo reale ciò che stava avvenendo e per rassicurare i propri cari. A Ollomont, uno dei comuni più colpiti, il gruppo Facebook degli "Amici di Ollomont" è diventato in breve tempo una piazza virtuale per lo scambio di informazioni, foto, video e commenti postati dai residenti, ma anche messaggi inviati da altri valdostani per dimostrare solidarietà o per aiutare. Qualcuno ha dato la disponibilità ad accogliere in casa le persone evacuate (circa 150, alcune spostate in un campo temporaneo a Valpelline), altri si sono messi a disposizione per "dare una mano".

In un momento difficile come quello vissuto ieri da molti valdostani, anche i piccoli segnali come questi possono essere interpretati come uno spiraglio di bel tempo.

colle-michelaGfoto Michela Collé

conserva-albertox530
foto Alberto Conserva

lorusso-benedettoG
foto Benedetto Lorusso

luelli-antonioG
foto Antonio Luelli

marchioni-ivanoG
foto Ivano Marchioni

wesley-rubenG
foto Ruben Wesley

 


Elena Giovinazzo

Pubblicità
Pubblicità