A Cogne escursioni guidate nelle antiche miniere

 

Con il vecchio trenino dei minatori lungo le gallerie e le sale del sito estrattivo

miniere-cognex530

COGNE. Dal 21 agosto le miniere di Cogne aprono alle escursioni guidate. A dare l'annuncio, con una certa soddisfazione, sono l'Amministrazione comunale e il Consorzio degli Operatori Turistici della località.

Le visite di circa due ore toccano la sala compressori e - una volta arrivati in miniera con lo storico trenino dei minatori - le gallerie, i frantoi interni, lo skip e la sala di cambio turno. Visto il particolare contesto, ai visitatori (età minima 8 anni) è chiesto di indossare un abbigliamento adatto: scarponi da montagna, giacca a vento pesante, berretto e guanti. I caschi con illuminazione invece sono forniti dall'organizzazione.

Le miniere di Cogne raccontano una storia iniziata almeno mezzo millennio fa. Una prima testimonianza sullo sfruttamento dei giacimenti di magnetite risale al 1433: da allora, attraverso i secoli, la miniera è stata un importante sito estrattivo fino alla crisi del 1969 che portò, dieci anni dopo, all'abbandono del complesso. Soltanto negli ultimi anni la miniera è tornato in mani pubbliche e, con un progetto di riqualificazione e recupero, è potuto diventare un sito turistico.

Le visite sono possibili nei giorni di lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato alle ore 10, 12.30 e 15 con prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente rivolgendosi al Consorzio Operatori Turistici. Il biglietto è di 20 Euro (15 Euro per i bambini fino a 14 anni; 18 Euro per possessori dell'Amica Card Cogne e 15 Euro per i soci Fai).

 

Elena Giovinazzo

Pubblicità
Pubblicità