Abbruciamenti e Piano aria: tre incontri pubblici ad Aosta, Courmayeur e Verrès

abbruciamento

 

Da novembre scatta il divieto di bruciare i residui vegetali agricoli

AOSTA. Il prossimo 1° novembre in tutta la Valle d'Aosta scatterà il divieto sugli abbruciamenti, la pratica di appiccare il fuoco ai residui vegetali in agricoltura. Nei giorni scorsi il governo regionale ha dato il via libera definitivo alla misura che ha un unico obiettivo: ridurre l'inquinamento dell'aria e in particolare la concentrazione di benzo(a)pirene che negli ultimi anni è in costante aumento.

Il divieto rimarrà in vigore fino al 28 febbraio 2018 e riguarda tutti i Comuni indipendentemente dalla quota altimetrica nonostante i dubbi sollevati su questo punto dai sindaci in sede di Cpel.

Questo argomento e altri simili saranno tra l'altro trattati in una serie di tre incontri con i cittadini che l'Amministrazione regionale ha organizzato nel mese di ottobre. In particolare l'assessorato alle Attività produttive punta a condividere con i valdostani il nuovo Piano per il risanamento, il miglioramento e il mantenimento della qualità dell'aria 2016/2024 e spiegare come viene monitorata la qualità dell'aria con il supporto dell'Arpa, quali sono i parametri controllati e quali le misure previste.

Questo il calendario degli incontri: ad Aosta il 2 ottobre (ore 17.30 alla biblioteca regionale); a Courmayeur l'11 ottobre (ore 17.30 al Centro ricreativo del municipio); a Verrès il 17 ottobre (ore 17.30 al Salone Murasse).

 

Elena Giovinazzo

Altre news dai Comuni

Pubblicità
Pubblicità