Rifiuti, l'Unité Mont-Emilius lancia la campagna Obiettivo +70%

 

Sacchetti arancioni dal 2018 per conferire l'indifferenziato

QUART. Novità in vista nel servizio di raccolta dei rifiuti nell'Unité Mont-Emilius. L'ente ha avviato la campagna "Obiettivo +70%" che, come ben fa intuire il nome, punta a raggiungere e superare la soglia del 70 per cento di raccolta differenziata.

La chiave per arrivare all'obbiettivo è il rifiuto indifferenziato che andrà gettato esclusivamente negli appositi sacchetti arancioni fatti recapitare a domicilio dall'Unité ai contribuenti (anche ai non residenti) tra novembre e fine dicembre insieme ad un pieghevole informativo ed un adesivo.

Gli speciali sacchetti arancioni dovranno essere utilizzati dal 1° gennaio, data di inizio del nuovo sistema di raccolta, e l'utente dovrà conferirli nei punti di raccolta di ogni Comune solo quando pieni. A fronte di questo impegno, l'Unité prospetta tariffe della Tari «ottimizzate» sul principio del "chi più inquina, più paga".

«Si tratta di un passaggio importante, che deve essere gestito con attenzione», evidenzia il presidente dell'Unité, Jean Barocco. «L'obiettivo dell'Unité è di superare la soglia del 70% di raccolta differenziata, un traguardo raggiungibile che deve essere adeguatamente spiegato agli utenti e da loro profondamente compreso».

Se ciò sarà avvenuto o meno lo si saprà al termine del primo trimestre, quando saranno diffusi i primi risultati della campagna.

 

Elena Giovinazzo

Pubblicità
Pubblicità