Tari, il Comune di Aosta assicura: bollette calcolate correttamente

Anche l'Amministrazione di Courmayeur interviene sul caso

cestini-rifiutiAOSTA. Le bollette della tassa sui rifiuti del Comune di Aosta sono corrette. Lo precisa l'Amministrazione comunale commentando la notizia di numerosi altri Comuni che in Italia hanno calcolato in modo errato le quote a carico degli utenti.

«Il Comune di Aosta - si legge nella comunicazione proveniente da piazza Chanoux - precisa di non aver mai applicato, fin dall'istituzione della Tari nel 2014, una "quota variabile" su garages e cantine. Nelle bollette non si sono, pertanto, verificate duplicazioni di tassazione o addebiti ingiustificati».

Gli utenti interessati possono vedere le tariffe applicate sia sulle bollette sia sul sito web dello sportello Amicoincomune.

Sullo stesso argomento anche il Comune di Courmayeur avvisa che «i conteggi inviati ai contribuenti» sono «sempre stati corretti in quanto effettuati applicando correttamente le disposizioni normative, ovvero senza mai calcolare il tributo sulla parte variabile delle pertinenze».

 

C.R.

 

Pubblicità
Pubblicità