Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Dehors, Confcommercio Valle d'Aosta spinge per ridurre la burocrazia

 

Per Aosta il presidente Dominidiato annuncia incontro con l'assessore Marcoz per snellire gli iter

AOSTA. L'impegno dello Sportello unico degli enti locali per ridurre gli iter autorizzativi necessari all'installazione dei dehors è "positivo", tuttavia è ancora "necessario tagliare i lacciuoli della burocrazia perché i tempi sono ancora lunghi". Lo afferma il presidente di Confcommercio VdA Graziano Dominidiato a seguito dell'incontro che il Suel ha tenuto ieri con le associazioni di categoria.

Una delle criticità rilevate da Confcommercio Valle d'Aosta è la difformità dei regolamenti nei vari Comuni. Ad Aosta in particolare "non è stata ancora recepita la possibilità di rendere a tempo indeterminato le autorizzazioni temporanee per i dehors, se nulla è mutato dal punto di vista delle caratteristiche del dehors medesimo". Una lacuna che "continua a creare - dichiara Dominidiato - inutile burocrazia e spese per i nostri associati che ad Aosta si vedono costretti a ripetere annualmente la medesima pratica". L'argomento sarà discusso in un incontro che Dominidiato annuncia di voler chiedere all'assessore comunale Antonella Marcoz.

 

E.G.

Pubblicità
Pubblicità