Aosta, torna la campagna nazionale Io Non Rischio

 

La protezione civile in piazza Chanoux incontra i valdostani

AOSTA. Torna oggi anche ad Aosta la campagna nazionale di protezione civile "Io non rischio" giunta alla settima edizione. In piazza Chanoux è presente il punto informativo gestito dal Coordinamento regionale e dall'Anpas Protezione civile per la prevenzione e la sensibilizzazione dei valdostani sul rischio sismico, di alluvione e di dissesto del territorio.

Questa edizione la campagna ripercorre la storia delle calamità che hanno colpito la nostra regione e in particolare terremoti e alluvioni dai secoli passati fino agli eventi dell'ultima estate.

Uno dei gazebi presenta le esperienze del volontariato di protezione civile e, novità di quest'anno, in piazza è stata sistemata anche la tenda "Io non rischio" con sei postazioni seguite da tecnici del centro meteo regionale, addetti delle attività geologiche e dell'ufficio valanghe, esperti in fenomeni sismici, tecnici del Comune di Aosta e un cartografo che potranno rispondere alla domanda dei valdostani: la mia casa è sicura?

L'occasione è anche utile per spiegare meglio come funziona il numero unico di emergenza 112 e cosa sono e come operano la Centrale unica del soccorso e il sistema di protezione civile.

In tutta Italia "Io non rischio" coinvolge oltre 700 associazioni di volontariato locali e nazionali. L'iniziativa è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica.

 

Elena Giovinazzo

Pubblicità
Pubblicità