Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Aosta, Arcigay: Porta Pretoria illuminata per Giornata contro omofobia

 

Oggi, 15 maggio, cerimonia non istituzionale con l'hashtag #èora

Porta-pretoria1x530

AOSTA. Da questa sera e per tutta la settimana le Porte Pretoriane di Aosta saranno illuminate con i colori dell'arcobaleno in occasione della Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia che si celebra il 17 maggio. A darne notizia è l'Arcigay Valle d'Aosta.

L'iniziativa, spiega il presidente Samuele Tedesco, "per noi di Arcigay sarà dedicata a Giorgia (nome di fantasia) di 20 anni che ci ha contattato per chiedere aiuto. A casa, difatti, la situazione è insostenibile a causa del suo orientamento sessuale. Giorgia si è vista costretta dai propri famigliari a consultare uno psicologo e un medico. In casa sua ormai il silenzio è più doloroso delle risate che si sentono per strada o le voci che girano tra i giovani del paese in cui vive. L'illuminazione delle Porte Praetoriane - continua Tedesco - porterà tutti quanti a condurre delle riflessioni importanti sulle battaglie che ogni giorno chiunque è costretto a combattere, alla luce del sole o nel proprio privato, per il colore della sua pelle o per il suo orientamento sessuale, per la sua identità di genere o per la sua religione. I colori della bandiera LGBTQI, d'altronde, sono i colori di tutti quanti noi. Perché i diritti LGBTQI sono diritti umani".

Oggi alle 21 sotto al monumento romano si svolgerà una cerimonia non istituzionale che sarà anche l'occasione, fa sapere ancora l'Arcigay, per sostenere la richiesta di modifica della legge regionale sulla famiglia estendendola alle coppie unite civilmente e per la stesura di una legge contro l'omofobia e il bullismo. L'evento sarà accompagnato dall'hashtag #èora.

 

E.G.

 

Pubblicità
Pubblicità