Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Alla piscina di Variney un tentativo di record da guinness... imitando i delfini

 

Il campione Nicola Brischigiaro tenterà l'impresa per riprendersi il titolo mondiale

GIGNOD. Sarà la piscina di Variney ad ospitare il tentativo di conquistare un nuovo record mondiale da guinness da parte di Nicola Brischigiaro, pluriprimatista mondiale di apnea estrema. Il primato in questione è molto particolare e consiste nel simulare un comportamento dei delfini: realizzare anelli d'aria nuotando in apnea.

Brischigiaro ha ideato e conquistato il record nel mondo di anelli nel 2009 realizzandone 18. Tre anni dopo il record gli è stato "soffiato" dall'australiano Jack Blomeley che in apnea è riuscito nell'impresa di creare 40 anelli. Il 27 maggio, alle 14, il campione italiano proverà quindi a riprendersi il titolo di primatista davanti ai ragazzi che parecipano ai corsi dell'Ans Acquatic Center ed a tutti coloro che vorranno partecipare all'evento.

«E' un record che vorrei dedicare a tutti i bambini e ragazzi, ed in particolare a tutti quelli che partecipano alle nostre attività didattiche presso la Piscina di Variney» dice Nicola Brischigiaro. «Come i delfini, questo record desta una particolare simpatia, ma è necessario allenarsi seriamente e, con centinaia di prove, trovare la tecnica necessaria per creare degli anelli d’aria perfetti. E non è affatto semplice. Ammetto che gli impegni sono sempre tantissimi e devo rubare tempo al tempo per allenarmi ed essere pronto, ma io ed il mio staff amiamo all'ennesima potenza il mondo acquatico e siamo felici di impegnarci al massimo per raggiungere un nuovo record», assicura il campione che al termine del tentativo di record sarà a disposizione del pubblico per firmare autografi e scattare selfie.

 

redazione

Pubblicità
Pubblicità