Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Uv ritira ricorso al Tar contro cambio di governo

 

Annuncio inaspettato in Consiglio regionale anche in vista di possibili elezioni anticipate

AOSTA. L'Union Valdôtaine ha deciso di ritirare il ricorso al Tar contro i verbali della seduta del Consiglio regionale del 10 marzo scorso, quella del cambio di governo. Il capogruppo del movimento Ego Perron lo ha annunciato a sorpresa questa mattina in aula affermando che la scelta è legata alle ultime notizie che hanno travolto la politica valdostana - dalle indagini sui finanziamenti pubblici al Casinò ai contanti scoperti nell'ufficio del presidente della Regione.

«Abbiamo scelto di ritirare il ricorso pur mantenendo un giudizio politico negativo e pur essendo ancora convinti delle nostre ragioni - ha dichiarato Perron -. Abbiamo ragionato se andare avanti fino al Consiglio di Stato o avere un atteggiamento per favorire un maggiore dialogo e serenità nelle istituzioni e abbiamo optato per questa scelta».

Il capogruppo unionista ha inoltre aperto alle elezioni anticipate. «Al di là dell'enfasi comuncativa del presidente Pastoret, che magari è andato un po' in là - ha detto Perron -, annunciamo che prendiamo molto volentieri in considerazione questa ipotesi. Siamo pronti a discuterla, ad avanzare le nostre proposte e ad assumerci le nostre responsabilità. In questo senso abbiamo pensato che un ricorso pendente non avrebbe facilitato un dialogo che secondo noi è assolutamente necessario».

Intervenendo in replica, il presidente della Regione Marquis ha accolto «positivamente le riflessioni di Perron. Voglio cogliere questa decisione come senso di responsabilità rispetto alla delicatezza della situazione».

 

Elena Giovinazzo

Pubblicità
Pubblicità