Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Nuovo governo, Mouv': elezioni sono unica strada percorribile

Gerandin Elso

 

"Non giustificata la nascita di un sedicente governo di unità autonomista"

AOSTA. L'ok alla proposta degli Etats généraux des autonomistes è "l'unica vera novità in questo momento di grande confusione politica e amministrativa nella nostra regione". Lo afferma in una nota Mouv', fautore della proposta, aggiungento che "per noi i motivi di soddisfazione finiscono qui".

"Non condividiamo la logica e la fretta che ha portato ad improvvisare "documenti politici" che potrebbero essere tranquillamente sottoscritti da tutte le forze del panorama politico regionale", afferma il movimento che poi storce il naso all'idea di una "nascita repentina, e non giustificata, di un sedicente Governo di unità autonomista di cui Mouv' dovrebbe essere il capro espiatorio. Ora che ne è palese la pretestuosità - si legge nella nota -, non possiamo che prendere definitivamente le distanze da scelte che non fanno parte del nostro modo di fare politica e di considerare gli elettori".

Mouv' si smarca però anche dal governo Marquis. "Non esiste e non può esistere - continua il movimento - da parte di MOUV' una difesa d'ufficio del Governo Marquis di cui, com'è noto, non abbiamo mai voluto far parte e la cui azione ricalca vecchi errori, medesime formule e metodi del passato. ondivisione, trasparenza, meritocrazia erano e sono rimaste belle parole, purtroppo non recepite dal Governo Marquis". Le dimissioni del consigliere regionale Elso Gerandin (foto) dalle Commissioni consiliari, spiega il movimento, è dovuto proprio a questo fatto.

In conclusione per Mouv' "con l'entrata in vigore della nuova Legge elettorale a ottobre, l'unica strada percorribile è ridare la parola agli elettori il più presto possibile".

 

M.C.

Pubblicità
Pubblicità