Nove priorità nel programma del nuovo governo

 

Cva, ospedale ed Università citati insieme a lavoro, famiglia, trasporti e settore agricolo

AOSTA. Si articola in nove punti il programma del nuovo governo sostenuto da Uv, Uvp, Epav e Pd-Svda che, salvo clamorosi di colpi di scena, si insedierà tra due giorni.

Le "linee programmatiche d'urgenza" allegate alla mozione di sfiducia costruttiva contro Marquis indicano tra le priorità le "misure di sostegno alla natalità, alla famiglia e alle persone con disabilità" e lo "sviluppo economico e del lavoro, politiche giovanili per l'impiego, Piano cantieri forestali".

Il documento prevede inoltre la definizione degli accordi con Rfi per la ferrovia e la "valutazione in ordine ai collegamenti intervallivi" ed cita la "prosecuzione del rilancio del settore agricolo e piano straordinario sull'uso razionale delle acque" e il "rilancio del settore edilizio e tutela del territorio".

Gli altri punti cardine del programma sono il "prosieguo dell'iter di valutazione della quotazione in borsa" del gruppo CVA, l'università ("adeguamento finanziari per la realizzazione del piano triennale di sviluppo") e il "completamento della fase di valutazione per la realizzazione della nuova sede ospedaliera con interventi di valorizzazione del sito archeologico".

Nelle premesse della mozione si legge che Uv, Uvp, Epav e PD-Svda "si assumono la responsabilità di proporre un governo che, pur nel breve lasso di tempo a disposizione, dando le necessarie risposte, sia già in grado di rispondere alle aspettative della comunità valdostana nella definizione dei problemi più urgenti ed improcrastinabili".

 

M.C.

Pubblicità
Pubblicità