Autonomia e idee a confronto in un incontro tra Valle d'Aosta e Bolzano

 

Incontro ad Aosta tra le due delegazioni

incontro-vdabolzanox530

AOSTA. E' stato un incontro e un confronto sui temi dell'autonomia e di visioni politiche quello di ieri a Palazzo regionale tra una delegazione di consiglieri valdostani e i colleghi della Provincia autonoma di Bolzano.

L'incontro è stato definito «proficuo» dal presidente del Consiglio Valle, Andrea Rosset. Il confronto con il Sudtirol «ha confermato la volontà di portare avanti un lavoro comune a favore delle nostre specialità», ha detto.

Laurent Viérin, presidente della Regione facente funzioni, ha parlato di «fronte comune per rivendicare la nostra autonomia, con una visione moderna che valorizzi in particolare le peculiarità della montagna e delle popolazioni che la abitano. Siamo solidali tra peuples frères per portare avanti dossier comuni e in particolar modo per affrontare insieme gli attacchi sempre più frequenti all'autonomia e per riaffermare la nostra volontà di popolo per una sovranità compatibile con il sistema in cui siamo collocati. I recenti fatti della Catalogna così come i referendum in alcune Regioni italiane testimoniano come la tematica delle autonomie sia oggi di grande attualità», ha sottolineato.

«In questo momento di richiami centralisti - ha commentato il presidente del Consiglio provinciale di Bolzano, Roberto Bizzo -, soprattutto dal punto di vista finanziario, e di spinte autonomiste da parte di Regioni a Statuto ordinario come Lombardia e Veneto, le Regioni a Statuto speciale sono tenute a preservare la propria specialità originaria, affrontando però un rinnovamento. Importante è salvaguardare il principio dell’intesa: ogni modifica degli Statuti, che senz’altro devono adeguarsi ai tempi, deve essere concordata, e non imposta da Roma.»

 

Elena Giovinazzo

Altre news di politica

Pubblicità
Pubblicità