Valle d'Aosta, Laurent Viérin è il nuovo presidente della Regione

Ok alla "nuova" giunta. Il neo governatore: «lavoreremo per costruire ponti. Questo governo è legittimato dal Consiglio»

vierin-laurent4x530

AOSTA. Laurent Viérin, 42 anni, dell'Union Valdôtaine Progressiste, è il nuovo presidente della Regione autonoma Valle d'Aosta - il terzo di questa legislatura.

Il Consiglio regionale lo ha eletto con scrutinio nominale oggi pomeriggio al termine di un dibattito duranto sei ore. Il voto non ha riservato soprese: 21 i consiglieri che lo hanno sostenuto; dodici le schede bianche e 1 nulla.

Successivamente sono stati eletti gli assessori con 21 voti a favore e 13 contrari: Aurelio Marguerettaz assessore al Turismo, sport, commercio e trasporti; Alessandro Nogara assessore all'Agricoltura e risorse naturali; Jean-Pierre Guichardaz assessore alle Attività produttive, energia, politiche del lavoro e ambiente; Ego Perron assessore al Bilancio, finanze, patrimonio e società partecipate; Emily Rini assessore all'Istruzione e Cultura e vice presidente; Luigi Bertschy assessore alla Sanità, salute e politiche sociali; Mauro Baccega assessore alle Opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica.

«Se questa legislatura è stata così difficile in termini di governabilità, è perché la legge elettorale da una parte e la politica del muro contro muro non hanno permesso di gestire i dossier. Riaffermiamo l'intenzione di costruire ponti e legami e lavorare per il futuro facendo attenzione alle urgenze», ha affermanto prendendo la parola dopo l'elezione della giunta.

«Ognuno di noi ha cercato, nel proprio ruolo, di dare il meglio - ha aggiunto Laurent Viérin -. Con la legittimazione che oggi arriva dal Consiglio domandiamo rispetto per un governo eletto da questa assemblea, visto che la Valle d'Aosta non ha un sistema di elezione diretta».

Riguardo al nuovo quadro politico, il neo presidente ha aggiunto: «crediamo che questo accordo superi le divisioni e lavori per un progetto che dovrà evitare, nella prossima legislatura, le problematiche di governabilità emerse in questa. Saremo attenti e ascolteremo tutti i consiglieri e annunciamo sin da subito che ci sarà il coinvolgimento delle diverse sensibilità nei dossier più delicati».

«Vi assicuriamo - ha proseguito - la nostra voglia di lavorare, il nostro impegno, il coraggio che abbiamo sempre messo in tutti i ruoli di responsabilità che ognuno di noi ha cercato di portare avanti e ricoperto nei vari passaggi della propria esperienza politica. Lavoreremo, ve lo assicuriamo, con l'unico interesse di agire per la Valle d'Aosta.

giunta-vierin17x530

 

Marco Camilli

Altre news di politica

Pubblicità
Pubblicità