Società partecipate, Marquis: in Consiglio regionale c'è aria di omertà

 

«Commissione speciale chiarirebbe di fronte a tutti i valdostani che i soldi vengono spesi bene»

AOSTA. «Oggi il Consiglio regionale sta prendendo una piega che porta all'omertà, alla voglia di non vedere e di non approfondire le questioni». Così il consigliere regionale Pierluigi Marquis (Area Civica - Stella Alpina - Pnv) che ha dato il proprio appoggio alla proposta presentata in consiglio di istituire una speciale commissione sugli appalti delle società partecipate regionali.

«La politica ha il compito di verificare l'adeguatezza delle spesa delle partecipate, in particolare nei grandi investimenti come nel caso del Casinò. Se abbiamo speso 100 milioni ma ne potevamo spendere 50, questa è una verifica che si dovrebbe fare - ha dichiarato -. Finora abbiamo avuto difficoltà a capire le ragioni delle singole spese, ma nell'arco di pochi pomeriggio guardando ai capitoli di spesa saremo in grado di capire se c'è stata adeguatezza di spesa in Casino, in Cva, sugli impianti di risalita. Questo permetterebbe di chiarire di fronte a tutti i valdostani che i soldi vengono spesi bene».

«Nelle partecipate lavorano persone corrette e con senso di responsabilità - ha concluso l'ex presidente della Regione -: abbiamo il dovere nei loro confronti di valorizzare la loro attività ed invece stiamo facendo tutto il contrario».

 

E.G.

Pubblicità
Pubblicità