Sandri: il PD esca dalla maggioranza regionale

 

Per il candidato segretario è "incompatibile con l'etica e la linea politica del partito"

AOSTA. Giovanni Sandri, candidato alla segreteria regionale del Partito Democratico della Valle d'Aosta, chiede che il suo partito non sostenga più la maggioranza regionale.

In una nota la lista "Avanti! Cambia il PD Cambia la Valle d'Aosta", che appoggia Sandri alle primarie, si legge che «valutate le azioni in corso da parte degli organi inquirenti e i provvedimenti giudiziari emessi, risulta incompatibile con l'etica e la linea politica del proprio partito la presenza di rappresentanti del Partito Democratico nel Governo regionale e chiede pertanto l'uscita dalla maggioranza dei componenti del gruppo».

 

redazione

Pubblicità
Pubblicità