Pastoret all'Uvp: basta perdere tempo, onorate gli accordi

Tensione in maggioranza per la presidenza del Consiglio. Bonin: inopportuno che Rollandin ricopra qualche ruolo

ennio-pastoretAOSTA. Per l'Uvp è arrivato il momento di cedere la presidenza del Consiglio regionale all'Uv senza perdere altro tempo. E' il messaggio che il presidente del mouvement, Ennio Pastoret, invia agli alleati a proposito delle tensioni sul cambio di presidente dell'assemblea.

Da parte dell'Uvp c'è resistenza al nome di Augusto Rollandin, indicato dall'Uv e parte integrante degli accordi che hanno permesso alla giunta Viérin di insediarsi. Il cambio alla presidenza era concordato in concomitanza con la presentazione del bilancio, atteso lunedì prossimo, però sinora nulla si è mosso.

«Le alleanze si reggono mantenendo ed onorando gli accordi presi. L'UV attende che ciò avvenga nel rispetto della fiducia che deve esserci tra alleati», interviene Pastoret in una nota. E aggiunge: il problema «pare tutto interno all'Uvp». Non sarebbe quindi il nome di Rollandin il problema, bensì l'indisponibilità dell'attuale presidente Andrea Rosset a lasciare l'incario.

Per Pastoret sono «poco rispettose le allusioni di Uvp che, nel tentativo di spostare l'attenzione in casa d'altri» che «hanno fatto riferimento a inesistenti dissapori tra alleati ed all'interno del Gruppo Unionista degli eletti».

Da parte dell'Uvp, la presidente Elisa Bonin spiega che «il nome di Rollandin ci é stato proposto e ne abbiamo preso atto, ma non pensiamo sia opportuno che questa persona vada a ricoprire alcun ruolo, in quanto distante dai principi di cambiamento e rinnovamento espresse nel documento del Rassemblement, a maggior ragione alla luce degli ultimi avvenimenti». Rollandin attualmente è indagato nell'ambito delle inchieste della Procura di Aosta sulla corruzione e la turbativa d'asta e sui compensi del presidente di Finaosta.

Secondo Bonin è una questione di «buon senso». «Rispetteremo l'accordo fatto con l'Uv e non con una persona», aggiunge.

«La presidente dell'Uvp ha dichiarato di voler rispettare l'accordo preso - ribatte Pastoret -. Si aspetta quindi che a ciò facciano seguito, rapidamente, quelle azioni concrete che consentano di onorare gli impegni assunti».

 

Marco Camilli

Altre news di politica

Pubblicità
Pubblicità