Casinò, debiti dei giocatori aumentano di 400mila euro

Viérin: raccolta da assegni cambiati aumenta a 12,8 milioni. Cognetta: attenzione a non gonfiare i conti

casino-fichesSAINT-VINCENT. I crediti vantati dal Casinò di Saint-Vincent verso i clienti sono aumentati di poco più di 400mila euro tra fine marzo e fine novembre scorsi. Si tratta di un «incremento modesto» a fronte di un aumento, negli ultimi undici mesi, «della raccolta di assegni cambiati rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente pari a 12 milioni 728 mila euro ed un trend positivo degli assegni versati in banca nello stesso periodo pari a 4 milioni 236 mila euro». I numeri sono stati forniti dal presidente della Regione, Laurent Viérin, in risposta ad una interrogazione del M5s discussa stamane in Consiglio regionale.

«Potrebbe capitare che si voglia far vedere che i conti stanno andando meglio, ma non è così perché i debiti di gioco aumentano - ha affermato il consigliere Cognetta -. Occorre prestare la massima attenzione perché gonfiare artificiosamente le giocate può crearci danni. Il cambio assegni va gestito in maniera molto più oculata di come sta avvenendo».

Nella risposta il presidente della Regione ha ricordato che «la Regione percepisce la propria quota percentuale degli introiti al netto delle perdite sui crediti non riscossi».

 

E.G.

Altre news di politica

Pubblicità
Pubblicità