Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Valle d'Aosta, approvato il piano di contrasto alla ludopatia

 

Sportelli di ascolto nelle scuole e coinvolgimento anche del Casinò

AOSTA. Più azioni di comunicazione e sensibilizzazione per potenziare la prevenzione, un numero telefonico "Help ludopatia" ed un maggiore impegno da parte della rete di enti e istituzioni che si occupano delle categorie di utenti più a rischio. Questo prevede il piano regionale per il gioco d'azzardo patologico elaborato dall'azienda Usl e approvato oggi dal governo valdostano.

L'atto ricalca la struttura del piano nazionale in termini di propositi generici e specifici, di azioni, di popolazione a cui indirizzare le diverse iniziative prevedendo anche degli indicatori per valutare il rispetto degli obiettivi. Sono previste anche attività di counselling nelle scuole, apertura di sportelli di ascolto in alcune istituzioni scolastiche, azioni di prevenzione presso gli sportelli sociali e campagne di comunicazione con finanziamenti in parte da fondi nazionali e in parte a carico del Servizio sanitario regionale.

Il piano è stato proposto dall'assessore alla sanità, salute e politiche sociali. "Il metodo di lavoro proposto - spiega - è quello di rete tra le Istituzioni, gli enti, le organizzazioni e i singoli attori delle comunità locali, i gestori delle attività di gioco e le famiglie, gli operatori del Terzo settore, le Associazioni di categoria e la Casa di Gioco di Saint-Vincent".

 

C.R.

Pubblicità
Pubblicità