Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Approvate nuove disposizioni per il Pacchetto agricoltura

 

Nuovi criteri per gli investimenti in immobilizzazioni materiali del Psr

AOSTA. Il "pacchetto agricoltura" voluto dal governo regionale per sostenere le imprese del settore si arricchisce di una nuova disposizione. La novità riguarda la presentazione delle domande di sostegno relative alla misura 4 Investimenti in immobilizzazioni materiali, tipologia d’intervento 4.1.1 del Psr e quindi le aziende pre-competitive per le quali è stato elevato da 80.000 a 120.000 euro il limite superiore di produzione standard richiesto, attribuendo un punteggio di 20 punti alle aziende che ricadono in questa fascia.

Con quest'ultima misura, afferma l'assessore regionale all'agricoltura e risorse naturali Laurent Viérin, «intendiamo incentivare gli investimenti che migliorano le prestazioni e la sostenibilità globali delle aziende agricole». L'aumento del limite, continua Viérin, è stato deciso perché le regole in vigore ad oggi generavano «una scarsa adesione» ai primi bandi «rendendo inefficace lo strumento finanziario finalizzato al perseguimento degli obiettivi stabiliti dal PSR 2014/20».

«Questa ulteriore modifica - commenta ancora l'assessore - fa parte delle azioni di rilancio del settore attraverso misure migliorative e più funzionali all'utilizzo dei fondi strutturali provenienti dal PSR. Una misura molto attesa e richiesta che oggi diventa realtà».

I criteri di selezione modificati sono applicabili alle istanze presentate a partire dal 10 aprile scorso, in sede di apertura della finestra aggiuntiva prevista per l'anno 2017.

 

E.G.

Pubblicità
Pubblicità