Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Salute, un ospedale nel centro di Aosta

 

Conclusa la quarta edizione del Campus Salute in piazza Chanoux

Campus Salute

AOSTA. Il Campus per la Salute Onlus anche quest'anno, nei giorni 2 e 3 settembre, ha portato ad Aosta, in piazza Chanoux, un vero e proprio ospedale con tutte le specialità. 1197 le visite effettuate nei due giorni; dermatologia, oculistica, chirurgia vascolare con doppler dei vasi del collo le specialità più gettonate.

«Vivo in Valle d'Aosta e sono un medico, in particolare un endocrinologa - ha spiegato la vice presidente Mariagiovanna Filipella -. Conosco da anni questa iniziativa della quale sono vice presidente nazionale. Nel 2014 per la prima volta l'ho portata ad Aosta. Visto il successo, visto che è stata particolarmente gradita ai cittadini della Valle d'Aosta che vi hanno aderito numerosi, l'abbiamo ripetuta negli anni successivi con un'adesione sempre maggiore. Questa è la quarta edizione». Filipella elenca le specialità presenti: «ecografia della Tiroide; Nutrizione dietetica; Diabete, Metabolismo, Osteoporosi; Cardiologia
con ECG; Ortopedia; Otorinolaringoiatria; Patologie della Colonna, Dermatologia; Senologia; Urologia; Chirurgia Vascolare, Fisiatria; Odontoiatria; Oculistica; Logopedia Estetica e Riabilitativa».

L'iniziativa, promossa dall'associazione Campus Salute Onlus Valle d'Aosta, è stata il patrocinata dal Consiglio Regionale della Valle d'Aosta, dell'assessorato Regionale della Sanità, Salute e Politiche Sociali del Comune di Aosta con la collaborazione del Dipartimento della Protezione Civile e della Presidenza della Regione.

«La collaborazione tra Istituzioni, associazioni e organismi vari è un segnale importante, perché stiamo lavorando insieme in favore della salute», ha commentato il presidente del Consiglio Valle, Andrea Rosset.

Quest'anno, per favorire la partecipazione degli abitanti della bassa Valle, l'Associazione ha organizzato un pullman di 25 posti sia sabato che domenica mattina, con tappa Pont-Saint-Martin e Verrès, su prenotazione e fino ad esaurimento posti. «Portare le attività di sanità in piazza è fondamentale per sensibilizzare i cittadini sul tema della prevenzione», ha precisato l'Assessore Regionale alla Sanità, Luigi Bertschy.
Mariagiovanna Filippella ha voluto evidenziare: «prevenzione e diagnosi precoce allungano la vita: prevenire la diffusione delle malattie significa conoscerle, individuarne le cause e i fattori che ne favoriscono l'insorgenza significa anche formare nella popolazione un'idea positiva di salute come bene prezioso da difendere da ogni rischio per l'uomo».
Non si è trattato tuttavia solo di fare prevenzione ma di invitare i cittadini ad avvicinarsi alle diverse specialità, in base ai propri problemi di salute. Il medico effettua una rapida anamnesi, quindi visita il paziente e gli propone una terapia. Gli addetti del campus Onlus scrivono poi la ricetta. Il tutto gratuitamente.
Accanto alle prestazioni mediche, si sono svolte attività sportive e varie danze con la collaborazione di Kriska Academy e della scuola di Zumba di Nicole Blanc.


Laura Uglietti

Free Joomla Lightbox Gallery
Pubblicità
Pubblicità