Ictus, l'ospedale Parini punto di riferimento nazionale per trattamento e cura

 

Ad Aosta trattati quasi il 40% delle persone colpite contro il 15% della media italiana

AOSTA. L'ospedale regionale Parini di Aosta è una delle strutture sanitarie italiane punto di riferimento per il trattamento e la cura dell'ictus. Lo ha stabilito con una ricerca la società ThatMorning.

«Questo riconoscimento - commenta il direttore del reparto di Neurologia e Stroke Unit, Giuseppe D'Alessandro - premia il lavoro svolto sin dalla nascita della struttura, impostato prevalentemente sull'assistenza del paziente affetto da ictus. Nel corso degli anni abbiamo partecipato agli studi internazionali più importanti che sono stati realizzati per la prevenzione e la cura dell'ictus, sia farmacologica che chirurgica».

L'ictus è oggi la terza causa di morte e la principale causa di disabilità nella popolazione mondiale. «Negli ultimi anni - prosegue D'Alessandro - riusciamo a trattare quasi il 40% delle persone colpite da ictus, rispetto al 15% della media nazionale. Questi risultati sono stati raggiunti grazie alla professionalità di tutti gli operatori e alle dotazioni tecnologiche presenti all'interno dell'ospedale».

 

Elena Giovinazzo

Pubblicità
Pubblicità