Emergenze fitosanitarie, progetto per lo scambio di esperienze nell'Arco Alpino

 

Anche la lotta alla processionaria del pino beneficerà dell'iniziativa

processionaria-pino

AOSTA. La Valle d'Aosta ha aderito ad un progetto per lo scambio di esperienze e informazioni sulle principali emergenze fitosanitarie che le foreste dell'Arco alpino hanno affrontato negli ultimi anni.

L'idea è di diffondere le conoscenze e le esperienze che un territorio ha maturato in un certo campo a beneficio degli altri partner del progetto tenendo conto che l'obiettivo è unico per tutti: salvaguardare l'ambiente.

Il progetto si concretizzerà anche attraverso il coinvolgimento diretto della popolazione e la realizzazione di una rete di monitoraggio tra la Valle d'Aosta e il Cantone dei Grigioni, in Svizzera, che potrebbe risultare utile nella lotta a problematiche comuni come ad esempio la processionaria del pino.

La proposta, denominata "Linee guida per il monitoraggio e la gestione delle emergenze fitosanitarie nelle foreste delle Alpi centro-occidentali", è finanziata con poco più di 1 milione di euro provenienti da fondi Fesr e da fondi pubblici nazionali. Alla Valle d'Aosta sono destinati 720.000 euro.

 

C.R.

Pubblicità
Pubblicità