Gli ospedali Parini e Beauregard premiati con i "bollini rosa" dell'Onda

bollini-rosa

Le due strutture di Aosta sono "amiche" delle donne

AOSTA. L'ospedale Parini e il presidio Beauregard di Aosta sono "amici" delle donne. Per la terza edizione consecutiva entrambe le strutture sanitarie sono state premiate con due "bollini rosa" dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) e in aggiunta al Parini è stata conferita una targa con menzione speciale per i servizi rivolti alle donne ipertese in gravidanza.

Ieri a Roma, nella sede del Ministero della Salute, si è svolta la cerimonia di premiazione. Hanno ritirato il premio per conto dell'Azienda USL della Valle d'Aosta i due referenti del progetto, Giorgio Galli (direttore della Comunicazione) e Paola Bocco (Ufficio stampa).

Per valutare le strutture ospedaliere l'Osservatorio valuta la presenza di aree specialistiche di particolare rilievo clinico ed epidemiologico per la popolazione femminile, l'appropriatezza del percorso diagnostico-terapeutico e l'offerta di servizi rivolti all'accoglienza e presa in carico della paziente. «Nel caso delle due sedi ospedaliere valdostane - spiega l'Ausl -, tra le strutture e i servizi valutati positivamente dalla commissione vi sono la diabetologia (assistenza e monitoraggio delle donne diabetiche in gravidanza), la cardiologia, la dietologia e nutrizione clinica, il Centro per i Disturbi del Comportamento Alimentare, l'endocrinologia (presa in carico di donne in gravidanza con patologie tiroidee), la geriatria, l'ostetricia e ginecologia (ambulatori specialistici endometriosi e dolore pelvico, percorso nascita), la neonatologia (anche con presenza di una foresteria), la neurologia, l'oncologia ginecologica, la chirurgia toracica, senologica e della tiroide (che contempla anche la dermopigmentazione medicale o estetica, in collaborazione con LILT e VIOLA), la presenza di un servizio di mediazione interculturale (rivolto soprattutto alle donne straniere) e l'impegno nella lotta contro la violenza sulle donne».

 

C.R.

Altre news su sanità e ambiente

Pubblicità
Pubblicità