Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Lupo, associazioni chiedono stralcio della misura degli abbattimenti

 

Legambiente Valle d'Aosta, Arci e Valle Virtuosa hanno incontrato l'assessore regionale alle risorse naturali

AOSTA. Risarcimenti congrui per gli allevatori danneggiati, un programma di censimento in Valle d'Aosta ma niente abbattimenti: sono queste le richieste che il circolo valdostano di Legambiente, Arci e Valle Virtuosa hanno fatto alla Regione in tema di gestione del lupo.

Nei giorni scorsi i rappresentanti delle associazioni si sono confrontate con l'assessore all'agricoltura e risorse naturali Laurent Viérin sollecitando la rapida approvazione in Conferenza Stato-Regioni del piano di gestione del predatore, prevedendo però lo stralcio della misura dell'abbattimento.

"L'assessore - riferiscono le associazioni - si è impegnato a sostenere politiche di prevenzione, escludendo invece la misura dell'abbattimento. Ci siamo lasciati con l'intenzione di rivederci, per verificare il rispetto dei reciprochi impegni assunti e per promuovere un confronto costruttivo nell'interesse della comunità valdostana e, naturalmente, del lupo", concludono.

 

E.G.

Pubblicità
Pubblicità