Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Aosta saluta una tra le primavere più calde degli ultimi 40 anni

 

Valori medi mai così alti dal 1974. Oggi temperature invariate e zero termico a 4.400 metri

AOSTA. Quella che si è conclusa ufficialmente ieri con il solstizio d'estate è stata una delle primavere più calde degli ultimi 40 anni. Aosta non fa eccezione, come si può facilmente intuire dalle temperature registrate in questi giorni che di primaverile hanno ben poco.

Ad Aosta - conferma infatti il Centro funzionale regionale - non si registravano valori medi così alti fin dal 1974. Già tra marzo e aprile le temperature erano insolitamente alte, sovente oltre la media di 5-8° C, e Aosta ha ottenuto così il primo posto nelle statistiche degli ultimi 40 anni circa. "Issime - precisa però il Centro funzionale - ha visto una primavera più calda soltanto nel 2007". Non sono bastate nemmeno le incursioni di aria polare di maggio a far scendere la media.

Nella giornata di ieri il picco di temperature è stato registrato a Saint-Christophe (zona aeroporto): 35.5° C alle ore 16. Per oggi è previsto tempo soleggiato con velature e sviluppo di cumuli, rischio di qualche locale rovescio pomeridiano in particolare in montagna. Nessuna importante variazione per le temperature previste tra 18 e 33 gradi ad Aosta; tra 13° e 25° a Cogne; tra 15° e 30° a Courmayeur, tra 20° e 30° gradi a Donnas, tra 12° e 24° gradi a Gressoney-Saint-Jean e tra 11° e 21° gradi a Cervinia. Lo zero termico è a quota 4.400 metri; a 1.500 metri il termometro raggiunge i 24° ed a 3.000 metri i 12°C.

 

Clara Rossi

Pubblicità
Pubblicità