60a Batailles de Reines: la regina è Moureun


In II categoria riconferma di Jardin e in III vittoria di Guerra. Alla Croix Noire pubblico caloroso ma numerosi spalti vuoti

AOSTA. E' Moureun di Gildo Vallet, di Gignod, la "Regina" della sessantesima edizione delle Batailles de Reines. La bovina ha vinto la finalissima combattendo contro Iris, dei fratelli Clos, la regina della Valdigne sfidante del titolo per la I categoria.

La finale regionale del concorso è stata disputata ieri all'arena Croix Noire di Aosta davanti ad un pubblico numeroso, ma lontano dal "tutto esaurito".

Tra i "pesi medi" riconferma di Jardin di Jean-Antoine Maquignaz, che nella finale ha sconfitto Carnot di Moreno Nossen di Brissogne. Per la terza categoria infine il bosquet è andato a Guerra, di Gildo Bonin di Gressan, vincitrice nell'ultimo confronto con Eclatte di Bruno Marquis di Verrayes.

Il giorno prima, sabato, nell'arena è andata in scena la prima interregionale Valle d'Aosta, Canavese e Valli di Lanzo: la prima classificata è stata Saventa, di Fulvio Borbey di Pollein, andata in finale con Chérie di Matteo Detragiache di Perosa Canavese.

Domenica prossima infine si svolgerà il XXI Trophée Ville d'Aoste con la finale dei moudzon. Appuntamento alla Torre del Lebbroso alle ore 12.30 per l'inizio dei combat.

 

E.G.

Pubblicità
Pubblicità