Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Rava - Emporio solidale

Tor des Géants, ancora tensioni tra Regione e VdA Trailers

 

La società accusa la Regione di voler imporre le sue decisioni. La replica: affermazioni insussistenti, serve condivisione

AOSTA. Rapporti ancora tesi tra Regione e VdA Trailers a proposito del Tor des Géants 2016. Dopo le dichiarazioni delle scorse settimane, l'Amministrazione regionale e la società di Courmayeur danno vita ad un nuovo botta e risposta che fa seguito all'incontro di martedì scorso.

Le preiscrizioni si apriranno il 1° febbraio, alle 12, "per mantenere gli impegni presi con tutti i soggetti coinvolti in questa grande avventura valdostana, come da programma saranno aperte ufficialmente" ha confermato la società in una nota. Nello stesso comunicato, VdA Trailers accusa la Regione di aver trasformato l'incontro di tre giorni fa "in un'elencazione di imposizioni" che "vanno ben al di là dei regolamenti e delle date di svolgimento della gara". 

La società ha quindi espresso l'auspicio che "in tempi brevissimi si possa ritrovare con la Regione un accordo condiviso e proficuo, come è sempre stato, proprio a vantaggio del territorio e di chi ci lavora e a beneficio della conoscenza della Valle ben oltre i confini europei".

La risposta da piazza Deffeyes arriva sempre tramite una nota. Quella delle imposizioni, si legge, è un'affermazione "del tutto insussistente. La Regione ha invece promosso un approccio secondo principi di democratica gestione dell'organizzazione, pensando ad una equa valorizzazione dei contributi apportati e ad una suddivisione dei rischi sostenuti". In sostanza, si legge sempre nella nota, la Regione "ha proposto, in linea con i valori aggiunti e i contributi finanziari e operativi apportati dai vari partner, la creazione di un Comitato di gestione della gara nel quale i rappresentanti di VdA trailers, la Regione e i rappresentanti delle principali categorie di attori dell'evento" possano avere "pari peso specifico". Tutto ciò "fermo restando la presidenza del Comitato in carico alla Regione" in quanto "ente chiaramente centrale nella resa possibile della manifestazione".

Nell'incontro di martedì scorso è stato proposto di organizzare un nuovo confronto nei primi giorni di febbraio. "Tale scelta sembrava condivisa dai rappresentanti dei VdA Trailers", spiega la nota. E ancora: "La società Vda Trailers gestisce anche economicamente l'evento ed è quindi comprensibile che abbia un approccio 'di interesse'". 

"La Regione ha da sempre sostenuto con forza la gara", continua il comunicato di piazza Deffeyes, e "l'immagine che viene spesa è quella della Valle d'Aosta quindi la condivisione allargata si ritiene sia un obbligo". "Allo stato delle cose - conclude la nota - la Regione, con spirito costruttivo, pensa sia indispensabile procedere con l'incontro proposto, al fine di trovare delle soluzioni, affinché si possa svolgere l’edizione 2016 del Tor des Geants con tutte le garanzie del caso, evitando situazioni che potrebbero causare problemi e danni di immagine".

 

Elena Giovinazzo

Pubblicità
Pubblicità

Mobile Link