Aosta, a giudizio per turbativa d'asta l'assessore Paron e altri due indagati

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

AOSTA. Nel Comune di Aosta scoppia il caso di presunte irregolarità nell'assegnazione del bando anziani e di servizi socio-assistenziali alla cooperativa Leone Rosso. L'assessore Andrea Paron, il presidente della cooperativa aostana Cesare Marques ed il presidente della Società di servizi Spa Michel Luboz, che è anche funzionaro della Leone Rosso, sono stati rinviati a giudizio e compariranno davanti al gup il prossimo 20 settembre.

Le accuse contestate sono turbativa d'asta per l'assegnazione negli anni scorsi alla Leone Rosso dell'appalto relativo ai servizi socio-assistenziali e di tentata turbativa d'asta sulla gara per il bando dei servizi agli anziani che lo scorso anno è stato assegnato alla Kcs.

Le indagini hanno inoltre portato alla luce un sospetto giro di fatture false per operazioni inesistenti tra la cooperativa Proges di Parma, che gestiva in passato alcuni servizi, e la Leone Rosso, che quei servizi li ha acquisiti. Gli imputati sono Luboz e Marques insieme ad Antonio Costantino e Giancarlo Anghinolfi della coop parmense.

 

Marco Camilli