Scoperta ad Aosta la targa che ricorda l'attentato al Pretore Selis

Pin It

 

Scoperta ad Aosta la targa che ricorda l'attentato al Pretore Selis

AOSTA. Si è svolta ieri ad Aosta la cerimonia di inaugurazione della stele che ricorda Giovanni Selis, autore di alcune delicate inchieste compiute in Valle d'Aosta negli anni Settata e Ottanta tra cui quella sul Casinò di Saint-Vincent.

Il 13 dicembre 1982 proprio via Monte Vodice, dove è stata installata la stele, l'allora Pretore subì il primo attentato in Italia rivolto ad un magistrato. Lui riuscì comunque a sopravvivere all'esplosione provocato da un ordigno collocato nella sua Fiat 500.

Presente alla cerimonia la vedova di Selis, Sara Polimento; Paola Caccia, figlia del procuratore di Torino Bruno ucciso dalla 'ndrangheta nel 1893, e alcune autorità regionali e comunali tra cui il presidente della Regione Antonio Fosson ed il sindaco Fulvio Centoz.

 

 

 

C.R.

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it