Coronavirus, il sindaco Centoz esclude (per ora) interventi di sanificazione delle strade di Aosta

Pin It

Ad Aosta 40 positivi al Covid-19 e 350 in quarantena. 'Rimanete chiusi in casa il più possibile'

 

Fulvio Centoz

AOSTA. Il Comune di Aosta non effettuerà interventi di sanificazione delle strade. Il sindaco Fulvio Centoz lo spiega in un video indirizzato ai suoi concittadini per fare il punto della situazione sull'emergenza Coronavirus nel capoluogo valdostano.

«Sul discorso della sanificazione delle strade molta gente ha sollecitato il Comune di Aosta e anche altri sindaci», afferma Centoz. L'Amministrazione aostana ha avuto un confronto con l'Usl sull'argomento dal quale è emerso che l'intervento può essere controproducente. «La sanificazione massiccia che abbiamo visto fare in alcune zone d'Italia non è così consigliata - spiega -, anzi l'utilizzo di alcune sostanze crea problemi di inquinamento ambientale e delle falde acquifere. La valutazione che stiamo facendo  insieme all'Usl e gli altri colleghi sindaci - aggiunge - è di aspettare l'evolversi della situazione». Il virus, ricorda il sindaco, si trasmette con il contatto tra persone e non dalle superfici esterne.

Nel video quindi il primo cittadino di Aosta ribadisce in più occasioni la necessità di rispettare i divieti di spostamento. Il suo invito è quello di «rimanere il più possibile chiusi in casa, rispettare l'obbligo di uscire solo per necessità impellenti e urgenti e non sfruttare queste occasioni per fare una passeggiatina». Anche l'attività motoria all'aperto dovrebbe essere ridotta, se non addirittura evitata. «Questo tipo di attività comporta dei rischi - evidenzia Centoz -: qualcuno potrebbe farsi mare e avere la necessità di andare al pronto soccorso e quindi intasarlo». Inoltre rimanere fuori casa «complica notevolmente l'attività di controllo delle forze dell'ordine sul territorio». Queste ultime e in particolare la polizia locale in questi giorni è impegnata al massimo nel redigere e notificare le ordinanze di isolamento.

Aosta conta al momento una quarantina di residenti positivi al Covid-19 e più di 350 persone in isolamento. A loro è rivolta la rete di assistenza che il Comune sta mettendo in piedi. «Alcuni non hanno una rete familiare - dice il sindaco Fulvio Centoz - e il Comune si sta attivando con servizi di primaria necessità, non soltanto la spesa ma anche il ritiro delle immondizie, la consegna dei farmaci e altri servizi».

 

E.G.

 

 

© 2020 Aostaoggi.it